GESTIRE LA RETE WI-FI IN UNA CASA VACANZE: LA MIGLIORE SOLUZIONE E' IL POCKET WIFI

Apr 12 20

Il wifi è una delle dotazioni essenziali di una casa vacanze. Gli ospiti ne fanno sempre richiesta e per loro ha un peso fondamentale nella scelta dell’alloggio. Quindi, non può davvero mancare. Se non si fa tutto con attenzione, però, mettere a disposizione una connessione wifi può diventare un problema, tra costi eccessivi e mancanza di sicurezza. Il pocket wifi è la soluzione migliore.

“C’è il wifi?”. Quando si cerca una stanza o una casa in affitto, anche solo per una notte, è questa la prima domanda che quasi tutti pongono. La connessione a internet, infatti, è un elemento indispensabile, sia per chi viaggia per motivi di lavoro, sia per chi si muove solo per vacanza. Aiuta negli spostamenti, nell’individuazione delle attrazioni turistiche, nella prenotazione di visite, ingressi, ristoranti, attività di ogni genere. Siamo tutti sempre connessi, non possiamo farne a meno.

Wifi e affitto breve, attenzione alla sicurezza

Per queste ragioni, in una casa vacanze, una rete wifi non può proprio mancare. Servono, però, delle accortezze, soprattutto sul fronte sicurezza. Spesso dimentichiamo che sulla rete viaggiano tantissime informazioni delicate che ci riguardano.

Ecco tre consigli minimi da tenere bene a mente quando si imposta il wifi nella propria casa vacanze:

  • Prevedere una rete separata. Una regola d’oro per chi vive vicino all’appartamento che ha adibito a casa vacanze. Mai permettere agli ospiti di appoggiarsi alla propria rete domestica, bisogna sempre crearne una ad hoc. Risparmiare, in questo caso, non fa bene. È quasi come dare le chiavi di casa a un intruso.
  • Mai lasciare la rete libera. Impostare la password per l’accesso alla connessione (e sceglierla in modo serio) è fondamentale. Le reti libere espongono il titolare a rischi molto alti, perché facilmente preda degli hacker.
  • Cambiare le password di default. Per lo stesso motivo, la password di default associata al router va cambiata subito dopo l’installazione. E poi è bene modificare le credenziali di accesso con regolarità: se non proprio dopo ogni soggiorno, almeno con una frequenza mensile. Di tanto in tanto, può essere utile anche fare un back up del router con ripristino delle impostazioni.

Il pocket wifi: semplice, pratico e sicuro

Una delle soluzioni più efficienti per assicurare ai propri ospiti la rete wi-fi senza rinunciare alla sicurezza è il pocket wi-fi. Una scelta fatta propria, con successo, anche dal team di iFlat. Un dispositivo compatto che, a differenza della normale connessione dati, è in grado di creare una rete wireless simile a quella delle comuni offerte Internet per le abitazioni. Ad ogni pocket wi-fi si possono associare anche fino a 20 dispositivi, tra cellulari, computer e tablet.

Il vero valore aggiunto del pocket wi-fi, però, è la sua portabilità. Essendo piccolo ed estremamente pratico, può essere infilato in borsa e portato in giro con sé. Generando un campo wi-fi con 10-15 metri di raggio, consente di essere costantemente connessi. La sua batteria portatile ha un’autonomia anche di 8 ore, con uso intenso. In alternativa, lo si può collegare alla rete elettrica, utilizzando quindi anche h24.

Tutto senza configurazioni particolari e senza cavi o software. Basta solo accenderlo, inserire la password indicata sul dispositivo e connettere i vari dispositivi.

Scopri come iFlat può aiutarti a trasformare il tuo appartamento in una redditizia casa vacanze